logo
Richiedi maggiori informazioni:

CONTATTACI SUBITO

Testa i nostri servizi:

ANALISI CONTO CORRENTE GRATIS


LASCIA IL TUO NUMERO!

Ti richiameremo entro pochi istanti
Servizio dedicato alle Aziende.

Telefono: *
Azienda: *
(Info Privacy):
Acconsento*
 
Richiedi maggiori informazioni:

CONTATTACI SUBITO

Testa i nostri servizi:

ANALISI CONTO CORRENTE GRATIS

Prodotti derivati

I prodotti derivati sono dei prodotti che derivano dall’andamento del valore di una attività di qualsiasi natura o genere, la quale viene chiamata “sottostante”.  Il risultato economico che deriva dall’acquisto del prodotto derivato è quindi legato alla relazione del valore del derivato stesso con quello del sottostante.
La reale problematica che caratterizza tale tipologia di prodotti è quella di determinare il loro valore, non solo perché questo è subordinato all’andamento del sottostante, ma anche perché bisogna essere in grado di determinare il valore del sottostante a distanza di tempo.
Infatti, la tipologia del contratto che si andrà a stipulare per l’acquisto di un prodotto derivato è un contratto a termine, vale a dire che i due soggetti (l’acquirente e il venditore rispettivamente), si accordano per la consegna di un sottostante a un determinato prezzo e a una determinata data. È chiaro quindi che il fattore di rischio o di rendimento, corrispondono alle variazioni del valore del sottostante nel corso del tempo: per l’acquirente il rischio è dato dal deprezzamento dell’oggetto (poiché al momento della stipula del contratto ha definito un prezzo per un bene che alla sua consegna varrà meno), mentre per il venditore il rischio è dato dall’apprezzamento del bene (poiché ha venduto un prodotto a un prezzo inferiore rispetto al suo valore al momento della consegna).
La conclusione contrattuale può avvenire o attraverso l’effettiva consegna del bene oggetto del contratto, oppure tramite il pagamento del differenziale in denaro, tra il prezzo del sottostante al momento della stipula del contratto e il prezzo dello stesso al momento della consegna (o scadenza del contratto).

Esistono diverse tipologie di contratti:

  • Contratti forward
  • Contratti future
  • Swap
  • Irs (Interest Rate Swap)
  • Currency swap
  • Asset swap
  • CDS (Credit Default Swap)
  • TRS (Total Return Swap)
  • Altri innumerevoli

Le disposizioni relative ai servizi su titoli e derivati offerta dagli intermediari finanziari, sono regolamentati dal Testo Unico in materia di intermediazione finanziaria (T.U.I.F.) con D. Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58. I successivi provvedimenti attuativi, emanati dalla Banca d’Italia e dalla Consob (n. 11522/1998), hanno dato l’origine all’evoluzione interpretativa operata dalla giurisprudenza.

Diritto Bancario

No posts found.

Sede

Via Lago di Bolsena, 16
36015 Schio (VI)

0445 575311 (6 linee r.a.)

info@errediconsulting.com

Social & Friendship

friendship_trend1